QuestoTeatro

Cerca
 
13-12-2017

SI E' SPENTO EDOARDO TIBONI

Si è spento all'età di 94 anni Edoardo Tiboni  da sempre Amico del Teatro Stabile d'Abruzzo.

[» leggi tutto]

12-12-2017

LA MAGIA DEL NATALE CON CHRISTMAS GANG

Maghi, illusionisti, personaggi surreali e luci laser arrivano a L'Aquila in CHRISTMAS GANG domenica 17 dicembre, ore 17.30, e lunedì 18 dicembre, ore 10.00, presso il Ridotto del Teatro Comunale, nell'ambito del cartellone di "Crescere a Teatro" che il Teatro Stabile d'Abruzzo dedica ai più piccoli.

[» leggi tutto]

11-12-2017

FORZA, IL MEGLIO E' PASSATO IN SCENA AD URBANIA

Va in scena mercoledì 13 dicembre alle 21.00 presso il Teatro Bramante di Urbania la nuova produzione del TSA, in collaborazione con Stefano Francioni Produzioni, "Forza, il meglio è passato..." musiche originali, l'adattamento e regia di Davide Cavuti, con Giorgio Pasotti.

[» leggi tutto]

» archivio articoli










Le produzioni del Teatro Stabile d'Abruzzo

VINCENT VAN GOGH, L'ODORE ASSORDANTE DEL BIANCO

L'odore assordante del bianco è uno dei primi testi di Stefano Massini, vincitore del Premio Pier Vittorio Tondelli 2004, e sarà messo in scena al Festival da Alessandro Preziosi: «La messinscena - afferma il regista - ha l'obiettivo di riuscire a rappresentare sul palcoscenico il labile confine tra verità e finzione, tra follia e sanità, tra realtà e sogno, ponendo interrogativi sulla genesi e il ruolo dell'arte e sulla dimensione della libertà individuale».


[» leggi tutto]

FORZA, IL MEGLIO E' PASSATO

"Forza, il meglio è passato..." è la nuova produzione del TSA, in collaborazione con Stefano Francioni Produzioni, con le musiche originali, adattamento e regia di Davide Cavuti, e l'irresistibile Giorgio Pasotti.


[» leggi tutto]

QUELLA PICCOLA PAZZA COSA CHIAMATA AMORE

"Quella Piccola pazza cosa chiamata amore", ovvero quando quello che si crede un amore diventa una patologica ossessione. "Mi ha fatto ridere già dalla prima lettura - afferma Pasquale Petrolo in arte Lillo, del duo comico Lillo & Greg - e sono ben lieto di impreziosire lo scritto con la mia regia. Sarà un ben lavoro e ci divertiremo tanto, e quando ci si diverte, è assai probabile che anche il pubblico apprezzerà questo spettacolo".


[» leggi tutto]

PER CIO' CHE E' STATO

Credo fermamente in un teatro civile, fondamentale oggi per recuperare un rapporto logoro con chi è protagonista quanto gli attori sulla scena: il pubblico. Sono convinto si debba tornare a raccontare delle storie "popolari" alle quali il pubblico possa partecipare in maniera attiva, cercando un vero e proprio dialogo capace di moltiplicare le narrazioni per similitudini e confronto. Tornare ad un teatro popolare,  nell'accezione migliore del termine, è dunque il mio obiettivo. 


[» leggi tutto]

Valid XHTML 1.1 | Valid CSS 2 | WAI Double A